Edo, e sai cosa mangi!

Quanto è salutare il cibo che stai per mettere nel piatto? Te lo dice Edo

Per saperlo basta avere un’etichetta, lo schermo dello smartphone e la App EDO realizzata nel 2014 da tre informatici 28enni e da una tecnologa alimentare.

5

L’algoritmo , il vero punto di forza della APP Edo

Grazie all’utilizzo di un sofisticato algoritmo creato da una delle founders del team, Enza Gargiulo, con la supervisione della professoressa Alessandra Bordoni, medico nutrizionista dell’Università di Bologna, evidenzia quanto un prodotto alimentare è sano, trasmettendo l’informazione all’utente, in modo semplice ed immediatamente comprensibile.
L’algoritmo analizza gli ingredienti presenti in etichetta ed i valori nutrizionali del prodotto, mettendoli in relazione ai fabbisogni nutrizionali specifici di ogni consumatore, trasmessi al sistema attraverso l’iniziale profilazione di dati quali età e sesso.

Grazie alla scansione del codice a barre presente su ogni alimento, o attraverso una semplice ricerca manuale, Edo indica:
• un punteggio da zero a dieci che segnala quanto è sano un prodotto.
• una sintesi delle sue caratteristiche positive e negative.
• se è adatto a celiaci o intolleranti al lattosio.
• una lista di alternative più sane, guidando il consumatore verso una scelta più consapevole

2

L’elemento “educativo” della App Edo

Da sottolineare l’importanza dell’elemento “educativo”: ogni caratteristica del prodotto ricercato, sia essa positiva o negativa, viene analizzata e spiegata al consumatore che avrà quindi modo di comprendere facilmente le caratteristiche dell’alimento ed aumentare, inoltre, la propria consapevolezza riguardo il proprio regime alimentare ed i nutrienti da ridurre o incrementare nella propria dieta.
Sono già stati analizzati decine di migliaia di prodotti alimentari e, come sempre più spessp siccede tra gli utilizzatori di applicativi di sharing,  il database cresce di giorno in giorno anche grazie all’aiuto degli utenti. È possibile, infatti, qualora una referenza non sia ancora presente nel sistema, inviare al team le foto del prodotto ricercato ed essere avvisati, tramite notifica, della sua analisi e del suo inserimento in database: tutto questo grazie alla stessa applicazione, collegamento immediato tra l’utenza ed il team di sviluppatori.

 4

II futuro di EDO

Con 400mila utenti raggiunti all’inizio del nuovo anno, Edo è sbarcata da un mese nel Regno Unito ma in Italia punta a conquistare il mondo della grande distribuzione sull’onda del crescente interesse per la cucina sana e i prodotti bio.  L’algoritmo di valutazione sarà adattato anche per essere applicato a singole ricette e, successivamente, a pasti completi, così da fornire un supporto completo in tutte le scelte alimentari dei nostri utenti.

Da utilizzare, sempre!

Ho installato Edo e lo uso spesso quando devo acquistare nuovi prodotti al supermercato e lo trovo veramente interessante e quindi lo consiglio a tutti coloro che vogliono sapere cosa si mettono nel piatto, indipendentemente da quello che la pubblicità vuole farci credere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto! Non dimenticare di iscriverti alla Newsletter cliccandoQUI
+