All’Università Cà Foscari di Venezia si parla di Economia Circolare

unnamed (1)

Si puo’ parlare di economia circolare in ambito turistico? Per rispondere a questa domanda il Campus Economico di San Giobbe presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia organizza una giornata sui temi dell’economia circolare, del riuso e dello scambio, nel quadro della nona edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR).

“L’idea – spiega l’organizzatrice Federica Cavallo, geografa, docente del corso di Laurea Magistrale in Sviluppo Interculturale dei Sistemi Turistici presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia – è di riflettere sull’economia circolare e sulle sue applicazioni al turismo. Quali testimonianze possiamo avere di una modalità di fare turismo, di sperimentare il viaggio e la conoscenza di altri luoghi senza passare per l’industria turistica tradizionale? Cio’ significa valorizzare lo scambio, la reciprocità. Per questo abbiamo invitato Scambio Casa Italia perché ci sembrava una forma di successo per capire cosa significa l’economia circolare nell’ambito turistico”.

 Si puo’ parlare di economia circolare in ambito turistico? Per rispondere a questa domanda  il Campus Economico di San Giobbe presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia organizza una giornata sui temi dell’economia circolare, del riuso e dello scambio, nel quadro della nona edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR).

L’idea – spiega l’organizzatrice Federica Cavallo, geografa, docente del corso di Laurea Magistrale in Sviluppo Interculturale dei Sistemi Turistici presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia – è di riflettere sull’economia circolare e sulle sue applicazioni al turismo. Quali testimonianze possiamo avere di una modalità di fare turismo, di sperimentare il viaggio e la conoscenza di altri luoghi senza passare per l’industria turistica tradizionale? Cio’significa valorizzare lo scambio, la reciprocità. Per questo abbiamo invitato Scambio Casa Italia perché ci sembrava una forma di successo per capire cosa significa l’economia circolare nell’ambito turistico”.

 

Alla conferenza, che si terrà dalle 10.00 alle 12.30 in aula 2A nel Campus di San Giobbe il 22 Novembre prossimo, parteciperà anche Cristina Pagetti, country manager di ScambioCasa. 

Lo scambio casa – spiega Cristina Pagetti – è un esempio autentico di economia circolare in quanto il bene a noi più caro (la casa) viene condiviso con altre persone permettendoci di avvicinarci a nuove culture e di provare stili di vita. Le esperienze vengono condivise tra i soci così come i  suggerimenti su cosa vedere e cosa fare per sentirsi a casa, lontano da casa“.

La giornata prevede una postazione per lo swap party (mercatino per lo scambio uno a uno di libri, abiti e oggetti), la presentazione del libro “Neomateriali nell’Economia Circolare” di Anna Pellizzari e una conferenza su “Economia circolare, swapping e turismo”.

Lo scambio casa – conclude Federica Cavallo – è una forma molto importante di reciprocità che consente di vivere un’esperienza senza pagare un’abitazione o una struttura d’accoglienza. Noi siamo convinti che lo “swapping”, lo scambio, l’economia senza denaro, abbiano tutta una serie importanti di ricadute dal punto di vista sociale: conoscenza reale reciproca, conoscenza dei luoghi dove si trascorrono le vacanze. Non si tratta dunque di mero risparmio economico ma di una qualità diversa dell’esperienza turistica”.

Alla conferenza parteciperanno:

– Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, Presidente ANBI

– Martina Gonano e Matteo Silverio, Ca’ Foscari Sostenibile

– Cristina Pagetti, country manager di Scambiocasa Italia

– Claudio Pozzi, presidente di Wwoof Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto! Non dimenticare di iscriverti alla Newsletter cliccandoQUI
+